ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Londra a Teheran, "rilasciate i nostri funzionari"


mondo

Londra a Teheran, "rilasciate i nostri funzionari"

Da Londra giungono le prime reazioni dopo l’arresto degli otto funzionari iraniani dell’ambasciata britannica. Il ministro degli Esteri David Miliband ne ha chiesto l’immediato rilascio. Sono accusati di avere ordito un complotto contro le elezioni presidenziali e di avere avuto un ruolo attivo nelle proteste.

“Si tratta di un atto di aggressione e di inrimidazione inaccettabile – ha detto Miliband-l’idea che l’ambasciata britannica sia dietro alle menifestazioni di Teheran è completamente senza fondamento”. Dalla Guida Suprema Khamenei è intanto giunta una nuova condanna di quelli che ha definito “commenti assurdi” dei dirigenti occidentali sulle elezioni presidenziali del 12 giugno.
Storie correlate:
Prossimo Articolo

mondo

Elezioni in Iran, Mussavi rifiuta il riconteggio di parte dei voti