ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Hariri, l'obiettivo è un governo di unità nazionale

Lettura in corso:

Hariri, l'obiettivo è un governo di unità nazionale

Dimensioni di testo Aa Aa

Il neoeletto premier libanese punta alla formazione di un governo di unità nazionale. Saad Hariri puo’ contare sull’appoggio dei deputati sunniti, 86 su 128, ma non su quello dei deputati sciiti di Hezbollah e dei loro alleati cristiani, cui non intende concedere il potere di veto che richedono .

Per le strade di Beyrouth in molti sperano in un nuovo inizio, dopo quattro anni di conflitti interni: “Mi interessa solo che questo paese continui a vivere che la gente riesca a vivere onestamente”- dice un passante- “chiunque voglia lavorare per il paese è il benvenuto. Tutto cio’ che vogliamo è pace. Siamo stanchi, siamo un paese turistico non una base militare”. Saad Hariri ha saputo tradurre in consenso politico le speranze della popolazione ora pero’ dovrà sciogliere il complicato rebus della formazione del prossimo governo. Sostenuto da Stati Uniti ed Arabia Saudita, il carismatico Saad ha raccolto il testimone del padre Rafic Hariri, assassinato quattro anni fa. Dopo il successo alle elezioni del 7 giugno scorso alla testa della coalizione filoccidentale “Allenza del 14 marzo, il trentanovenne Saad ha ora di fronte una battaglia politica lunga e senza esclusione di colpi.