ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Michael Jackson: una vita da star, fin da piccolo

Lettura in corso:

Michael Jackson: una vita da star, fin da piccolo

Dimensioni di testo Aa Aa

Aveva 14 anni, Michael Jackson, quando incise il suo primo disco da solo, sull’onda del successo dei “Jackson 5”, gruppo di famiglia dove si esibiva fin da piccolissimo. Dieci anni dopo lanciò il “moonwalk”, passo di danza che sarebbe diventato il suo marchio di fabbrica. Il successo del re del Pop non sta solo nei circa 750 milioni di dischi venduti durante la sua lunga carriera, ma anche nella qualità della sua produzione artistica, che ne ha fatto uno dei più grandi musicisti di tutti i tempi. Con l’età adulta, la sua personalità si fa più complicata. Si sottopone a numerosi interventi e cure per cambiare il colore della pelle, mentre i suoi comportamenti diventano sempre più eccentrici. Nel 1994 sposa la figlia di Elvis Presley, Lisa Marie, da cui divorzierà due anni dopo. Da altre due donne avrà in seguito tre figli. Le prime accuse di abusi sessuali nei confronti di minorenni non fermano la sua carriera: la sua presenza, in qualsiasi parte del mondo, è un evento seguito da tutti i media. La sua fortuna comincia però a essere incrinata da rovesci economici. Il suo parco di divertimenti Neverland gli crea non pochi grattacapi finanziari, ancor prima che la polizia vi facesse irruzione alla ricerca di prove riguardo alle accuse di abusi sessuali. Un nuovo caso di violenza du un minorenne gli costa l’arresto, nel novembre 2003. Il processo durerà due anni e lo vedrà assolto da ogni addebito. Ma da allora Wacko Jacko sparisce dalla circolazione e passa gran parte del suo tempo in Bahrein, Irlanda e Francia. Il gran ritorno che i fan attendevano, con i concerti di Londra, non ci sarà. La storia del “re ragazzino” non ha un lieto fine.