ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nato: resta aperta la base di Manas in Kirghizistan

Lettura in corso:

Nato: resta aperta la base di Manas in Kirghizistan

Dimensioni di testo Aa Aa

La Nato si riunisce per la prima volta in asia centrale in Kazakistan, una regione dell’ex unione sovietica, per il summit del Consiglio di partenariato euro atlantico.

Nella capitale Astana si parla di Afghanistan, energia e sicurezza oltre che di lotta ai traffici illeciti e terrorismo. La regione è un crocevia di scambi commerciali e insieme una polveriera di conflitti. Il segretario generale uscente della Nato Jaap de Hoop Scheffer osserva che le vie dei commerci che hanno reso possibile la circolazione di beni e denaro possono venire utilizzatre anche dai gruppi criminali per ogni sorta di traffico illecito, il riciclaggio di denaro sporco, il traffico di esseri umani, di missili e di materiale radioattivo. Il Kazakistan governato da un presidente autocratico ha adottato una politica di dialogo con l’occidente per esportare facilmente le sue vaste risorse energetiche verso l’Europa. Anche il limitrofo Kirghizistan segue la linea morbida: sulla chiusura della base americana di Manas ha fatto marcia indietro e ha firmato un accordo per lasciare che gli Stati Uniti continuino a inviare da qui materiale non militare per le loro operazioni in Afghanistan.