ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Presentato il governo francese dopo il rimpasto. Otto i volti nuovi

Lettura in corso:

Presentato il governo francese dopo il rimpasto. Otto i volti nuovi

Dimensioni di testo Aa Aa

Non una semplice operazione di maquillage ma una nuova squadra quella presentata stamattina all’Eliseo. Il nuovo governo francese voluto dal presidente Nicolas Sarkozy e guidato, come il precedente, dal primo ministro François Fillon ha otto nuovi ministri, altrettanti quelli che ne escono. Mentre alcuni hanno cambiato delega.

La novità più commentata in Francia è stata la nomina alla Cultura di Frederic Mitterand, 61 anni, nipote dell’ex presidente socialista François Mitterand. Non schierato apertamente a sinistra ha diretto per un anno la Villa Medici a Roma. Promozione per un fedelissimo di Sarkozy, Brice Hortefeux che lascia il ministero del Lavoro e diventa ministro dell’Interno. Sostituisce Michele Alliot-Marie passata alla Giustizia al posto della chiacchieratissima Rachida Daty eletta al Parlamento di Strasburgo. Al loro posto sono invece rimasti i ministri dell’Ecologia, dell’Economia e degli Esteri. Soppressa la delega ai Diritti umani, per Rama Yade. La ragazza d’origine senegalese è ora sottosegretaria allo Sport. Il primo consiglio dei ministri è servito anche al neoministro della Cultura per presentare le sue scuse al presidente Sarkozy per aver annunciato la sua nomina ancora prima della comunicazione ufficiale dell’Eliseo.