ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Israele, una radio in farsi per la protesta iraniana

Lettura in corso:

Israele, una radio in farsi per la protesta iraniana

Dimensioni di testo Aa Aa

Si chiama Radis-in. È una stazione radio di Tel Aviv in farsi, la lingua parlata in Iran. L’emittente diffusa su internet è stata lanciata un mese fa da un iraniano fuggito dal paese insieme alla sua famiglia dopo la rivoluzione khomeinista. Negli ultimi giorni i suoi programmi sono radicalmente cambiati: le notizie sulla rivolta anti-Ahmadinejad hanno preso il passo sulla musica.

“Nella settimana prima delle elezioni abbiamo attaccato Ahmadinejad a causa delle sue dichiarazioni – dice Amir Shai, fondatore della radio -. Per questo qualcuno ha attaccato il nostro server lasciandoci fuori onda per nove ore”. La radio ospita anche le telefonate in provenienza dall’Iran. Sono gli stessi ascoltatori a raccontare in diretta la protesta iniziata il 12 giugno dopo la contestazione delle elezioni presidenziali.