ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iran, l'opposizione torna in piazza: fonti denunciano repressione

Lettura in corso:

Iran, l'opposizione torna in piazza: fonti denunciano repressione

Dimensioni di testo Aa Aa

L’opposizione iraniana torna a manifestare nel centro di Teheran, sfidando il divieto imposto dal governo. Almeno duecento persone hanno sfilato nei pressi della sede del parlamento. Alcune fonti parlano di una durissima repressione da parte delle milizie Basiji, che avrebbero sparato sulla folla e utilizzato i gas lacrimogeni. Altre riferiscono invece che non si sono verificati disordini.

La guida suprema iraniana, Ayatollah Ali Khamenei, ha ribadito che l’Iran non cederà di fronte alle pressioni della piazza. E la tv di stato annuncia che un riconteggio parziale delle schede riconfermerebbe la vittoria del presidente uscente, l’ultraconservatore Mahmoud Ahmadinejad. Il campo riformista però non abbandona. Dopo l’appello di Mir Hossein Mussavi ad osservare tre giorni di lutto in memoria delle vittime della repressione poliziesca, un altro ex candidato sconfitto, il moderato Mehdi Karroubi, scrive sul suo sito internt che il nuovo governo sarà illegittimo e che il voto va annullato. Da Teheran continuano intanto ad arrivare video che mostrano le maniere forti usate dalla polizia contro chi protesta.