ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I tre membri presunti dell'Eta arrestati erano pronti a colpire

Lettura in corso:

I tre membri presunti dell'Eta arrestati erano pronti a colpire

Dimensioni di testo Aa Aa

Erano pronti ad entrare in azione già questa estate i tre presunti membri dell’organizzazione terroristica Eta arrestati nella notte dalla polizia nazionale nel Paese basco spagnolo. Due dei sospettati, una coppia, sono stati bloccati in un magazzino industriale adibito ad abitazione a Usurbil. Una terza persona, una donna, è stata fermata a Astigarraga. L’inchiesta è cordinata dal giudice nazionale antiterrorismo Baltasar Garzon.

Gli inquirenti hanno trovato sul luogo degli arresti delle automobili, del materiele informatico ed elettrico e 75 chili di componenti chimici suscettibili di essere utilizzati per la fabbricazione di esplosivi. “Sono stati arrestati i membri di un commando armato che era pronto ad agire – ha detto Antonio Camacho, sottosegretario all’interno -. Per questo crediamo che si siano evitati sofferenza e dolore da parte dei nostri cittadini”. Il governo ha smentito l’implicazione degli arrestati negli attentati contro i cantieri del Treno ad alta velocità che deve attraversare il Paese Basco. Quattro giorni fa l’organizzazione separatista basca ha rivendicato l’uccisione di un poliziotto con una bomba piazzata sotto la sua automobile, ad Arrigorriaga, sempre nel Paese Basco.