ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I ministri della pesca dei 27 decisi a rilanciare l'acquacoltura

Lettura in corso:

I ministri della pesca dei 27 decisi a rilanciare l'acquacoltura

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli stock si riducono e la domanda continua a crescere. Ecco perchè i 27 ministri della pesca dell’Unione Europea intendono rilanciare il settore dell’acquacoltura dopo 10 anni di stagnazione della produzione.

Per fare questo chiedono alla Commissione Europea di elaborare una serie di proposte concrete entro la fine del 2009: si ipotizzano aiuti finanziari supplementari e una diversa modulazione di quelli già esistenti nel Fondo europeo per la pesca. Le preoccupazioni degli ecologisti che puntano il dito contro queste pratiche di allevamento che fanno largo uso di mangimi come la farina animale poc ocompatibili con l’ecosistema marino non hanno trovato ascolto. I ministri riuniti a Lussemburgo temono soprattutto la dipendenza dai mercati extraeuropei come quello cinese che ha incrementato l’acquacoltura fino a diventare leader assoluto del settore. In Europa l’acquacoltura dà lavoro a 65 mila persone.