ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Fallisce il referendum sulla legge elettorale

Lettura in corso:

Fallisce il referendum sulla legge elettorale

Dimensioni di testo Aa Aa

Il referendum sulla legge elettorale è stato disertato dagli italiani. A votare è stato fra il 23 e il 24 per cento degli elettori a seconda del quesito. Niente quorum, e record negativo per una consultazione referendaria.

Un risultato che fa esultare La Lega Nord, che si era opposta al premio di maggioranza per la lista vincitrice. Questa l’interpretazione di Roberto Calderoli: “È il peggior risultato da sempre per un referendum. Quindi la gente ha ascoltato la nostra richiesta di non andare al voto, perché questo è un referendum-truffa, che avrebbe danneggiato non solo la Lega, ma anche la democrazia”. Perso il referendum, il comitato promotore però non dispera, e conta che ora sia il parlamento a elaborare un nuovo sistema elettorale. Come spiega Mario Segni, “Quasi tutti i partiti, il 90 per cento, hanno detto di voler cambiare la legge elettorale, considerata pessima. In tre anni non è capitato nulla. La parola adesso è al parlamento, perché mantenga l’impegno che tutti, sia quelli che hanno votato sì, sia quelli che hanno votato no, hanno preso di fronte agli italiani”. In contemporanea con il referendum, si teneva il secondo turno delle amministrative. Il centrodestra avanza, conquistando 34 province su 62, fra cui le ex “rosse” Milano e Venezia. Il centrosinistra va meglio alle comunali.