ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sarkozy davanti al parlamento francese. E' la prima volta per un presidente in 150 anni

Lettura in corso:

Sarkozy davanti al parlamento francese. E' la prima volta per un presidente in 150 anni

Dimensioni di testo Aa Aa

Per la prima volta dal 1873, un capo dello stato francese è intervenuto davanti alle camere riunite. Lo ha fatto Nicolas Sarkozy, oggi a Versailles, dove i 920 parlamentari lo hanno ricevuto in ossequio alla modifica costituzionale dell’anno scorso, che non senza polemiche ha reintrodotto il diritto del presidente a intervenire in Parlamento.

Sarkozy ha subito affrontato i temi della attualità economica. “Niente sarà più come prima. Una crisi di una ampiezza del genere impone necessariamente una ridiscussione profonda. Non possiamo assistere a una catastrofe come questa senza rimettere in causa le idee, i valori, le decisioni che hanno portato a questo risultato. Chiedo al parlamento di mobilitarsi per identificare tutte le strutture inutili, tutti gli aiuti la cui efficacità non sia dimostrata, tutti gli organismi che non servono a niente… discutetene assieme al governo, dopo l’estate, in modo che decisioni importanti possano venire adottate già entro la fine dell’anno”. Sarkozy ha poi annunciato il varo di un Prestito Nazionale, destinato a finanziare le priorità del governo, e ha parlato della sua intenzione di proporre, come misura anticongiunturale, che ogni persona licenziata possa conservare il salario per altri 12 mesi. Un intervento che forse non basterà a rispondere ai sindacati, da tempo sul piede di guerra.