ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Referendum e ballottaggi, i sospetti su Berlusconi monopolizzano la scena

Lettura in corso:

Referendum e ballottaggi, i sospetti su Berlusconi monopolizzano la scena

Dimensioni di testo Aa Aa

Che sia spazzatura o meno gli scandali o presunti tali che coinvolgono il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi monopolizzano la scena politica italiana. Proprio nei giorni del referendum e del ballottaggio in numerose provincie e comuni.

Il filone dell’inchiesta di Bari su presunte tangenti in cambio d’appalti nel settore sanitario vede protagoniste diverse donne che avrebbero partecipato a feste a Palazzo Grazioli e Villa Certosa su compenso. Intermediario fra loro e il Premier, l’imprenditore pugliese Giampaolo Tarantini, iscritto nel registro degli indagati per associazione a delinquere finalizzata alla corruzione. Altra ipotesi di reato: induzione alla prostituzione. La nuova rivelazione riguarda poi la sicurezza del Premier: le ragazze non sarebbero state controllate prima di entrare nella residenza romana. Mentre la Procura verifica l’attendibilità dei racconti, foto e registrazioni audio di Patrizia D’Addario e Barbara Montereale, il referendum per le modifiche alla legge elettorale è un semi-flop. Sedici e cinque per cento l’affluenza alle urne. Poco meglio i ballottaggi per i quali si vota anche oggi.