ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La sfida al regime continua: nuove manifestazioni a Teheran

Lettura in corso:

La sfida al regime continua: nuove manifestazioni a Teheran

Dimensioni di testo Aa Aa

Un vero atto di sfida al regime, quello delle decine di migliaia di iraniani che ieri hanno manifestato per chiedere l’annullamento delle elezioni presidenziali. A Teheran, la polizia e le milizie basiji hanno aperto il fuoco sulla folla. Testimoni interpellati dai giornalisti sostengono che il numero delle vittime sia ben superiore ai 10 morti ammessi dalla televisione di stato. La rabbia dei manifestanti ha finito per trasformare in violenza la tensione. Numerosi paramilitari schierati sul terreno sono stati isolati e colpiti.

Il braccio di ferro spinge molti esponenti politici a uscire allo scoperto. L’ex presidente Khatami, vicino ai riformisti, ha sottolineato “il silenzio e la compostezza” delle manifestazioni, in contrasto con la violenza degli scontri. Polizia e forze di sicurezza hanno arrestato un numero imprecisato di manifestanti e di militanti dell’opposizione. Tra di loro anche la figlia dell’ayatollah Rafsanjani, considerato l’ispiratore politico di Moussavi.