ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La festa della Groenlandia

Lettura in corso:

La festa della Groenlandia

Dimensioni di testo Aa Aa

La regina di Danimarca Margrethe II consegna al presidente del Parlamento groenlandese, Josef Motfeld, la nuova carta statutaria della Groenlandia. E’ un giorno storico, nella città di Nuuk, un grande passo in avanti verso l’indipendenza.

Con una cerimonia svoltasi oggi, la più grande isola del mondo festeggia il suo nuovo statuto, suggellato dal referendum del novembre scorso. I groenlandesi, la maggior parte dei quali sono Inuit, saranno ora considerati un popolo a sé dal diritto internationale.

Il neoeletto primo ministro Kuupik Kleist, espressione di una maggioranza di centrosinistra, è impegnato in un programma politico che punta a risolvere problemi sociali come l’acoolismo e l’alto tasso di suicidi.

Dapprima colonia danese, diventata regione autonoma da Copenhagen nel 1979 e ora sulla via dell’indipendenza, la Groelandia conta solo 57 mila abitanti, concentrati sulla costa sud occidentale del Paese. Col surriscaldamento del pianeta e il conseguente scioglimento dei ghiacci, i groenlandesi sperano di avere accesso alle ricchissime risorse del sottosuolo: petrolio, gas, oro e diamanti.