ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Medvedev: "Pronti a ridurre le testate nucleari"

Lettura in corso:

Medvedev: "Pronti a ridurre le testate nucleari"

Dimensioni di testo Aa Aa

La Russia è pronta a ridurre il proprio arsenale nucleare ben al di sotto dei limiti imposti dal Trattato Start 1. Lo ha detto il presidente russo Dmitry Medvedev nel secondo giorno della sua visita di stato in Olanda. Medvedev si è rivolto direttamente agli Stati Uniti, la controparte del Trattato, che scade il 5 dicembre di quest’anno.

“Da tempo siamo pronti a ridurre il numero di testate nucleari rispetto a quanto previsto dal Trattato Start 1. Il numero delle testate dovrebbe essere inferiore anche a quanto previsto dal Trattato di Mosca del 2002: su questo siamo assolutamente d’accordo con il presidente Obama”. L’intesa non è proprio perfetta. A dividere Mosca e Washington è lo scudo antimissile che gli Stati Uniti vogliono realizzare in Polonia e Repubblica ceca, ufficialmente per fronteggiare un eventuale attacco dell’Iran. Ma per Mosca il vero obiettivo è la Russia: quell’installazione mina la sicurezza del Paese. Le strategie di difesa saranno al centro del vertice russo-americano in programma a luglio a Mosca.