ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iran: dopo il monito di Ali Khamenei è in forse la protesta di oggi

Lettura in corso:

Iran: dopo il monito di Ali Khamenei è in forse la protesta di oggi

Dimensioni di testo Aa Aa

Potrebbe non svolgersi la manifestazione in programma per oggi a Teheran dei sostenitori del candidato moderato Mussavi. Il duro monito lanciato dall’ayatollah Khamenei, dalla moschea dell’università non lascia spazio a dubbi. La leadership iraniana è pronta a proseguire con la repressione:

“Gli scontri di piazza dopo delle elezioni – ha detto la guida suprema – non sono ammissibili. Rappresentano una minaccia alla democrazia. Richiamo tutte le parti in causa a interrompere le manifestazioni. Altrimenti gli organizzatori di questi cortei saranno ritenuti direttamente responsabili di un eventuale bagno di sangue”. Con questi presupposti la piazza attende anche con impazienza la riunione promossa dal Consiglio dei Guardiani con i tre candidati che hanno presentato ricorso contro l’esito delle elezioni. Anche dal risultato dell’incontro che probabilmente i manifestanti pro Mussavi decideranno se continuare la protesta che ha portato in questi giorni migliaia di persone in strada. Il volto del regime non si è fatto pero’ attendere. Negli scontri sarebbero morte sette persone, secondo fonti locali, e dieci invece in base alle testimonianze raccolte da Amnesty International. L’organizzazione umanitaria denuncia anche il numero crescente di arresti tra i manifestanti scesi in piazza nella capitale iraniana.