ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iran, la sfida al regime continua: ancora in piazza nonostante il divieto

Lettura in corso:

Iran, la sfida al regime continua: ancora in piazza nonostante il divieto

Dimensioni di testo Aa Aa

Le immagini della notte di Teheran sono quelle amatoriali caricate dai manifestanti su internet. Solo mezzo per comunicare, attraverso le maglie della censura, col resto del mondo.

Le strade della capitale iraniana sono state ancora teatro di proteste, nonostante il divieto di manifestare. Oggi i sostenitori di Mir Hossein Mussavi si accingono ad osservare una giornata di lutto per le vittime della repressione. Sette sono stati i morti, secondo le autorità del Paese, durante le proteste scoppiate dopo il voto che venerdì scorso, stando ai risultati ufficiali, ha riconfermato la presidenza di Mahmud Ahmadinejad. Risultati contestati che hanno portato in piazza milioni di persone nel corso degli ultimi 5 giorni. Intanto i segni di un dissenso sulla linea dura ai vertice della Repubblica Islamica trapelano dalla decisione, se non altro simbolica, di avviare un’inchiesta sull’irruzione in un collegio universitario, presumibilmente opera della polizia e della milizia islamica fedele al Presidente. Ieri Mussavi e l’ex Presidente Khatami hanno chiesto con una lettera la scarcerazione delle persone arrestate negli ultimi giorni.