ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

GB, on-line le note spese dello scandalo

Lettura in corso:

GB, on-line le note spese dello scandalo

Dimensioni di testo Aa Aa

Le note spese dei deputati britannici sono ora on-line. E’ stata la Camera dei comuni a renderle disponibili su Internet dopo una lunga contesa sui principi della libertà d’informazione. E’ l’ultimo atto, in ordine di tempo, dello scandalo che ha scosso il governo di Gordon Brown. Nelle note spese sono stati oscurati, per rispetto della privacy, gli indirizzi dei deputati. Non è così possibile verificare quale abitazione sia stata indicata come principale e quale come secondaria, scelta alla base delle note spese gonfiate. Lo scandalo aveva fatto l’ennesima vittima ieri, con le dimissioni del ministro del tesoro Kitty Usher, rassegnate per non mettere in ulteriore imbarazzo l’esecutivo e il partito laburista. E’ l’undicesimo ministro che lascia il governo. Gordon Brown è deciso ad andare avanti, nonostante la pesante sconfitta del partito nelle elezioni europee e amministrative e nonostante l’aperta contestazione della sua leadership da parte di autorevoli esponenti laburisti.