ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

British Airways ai dipendenti: lavorate gratis o falliremo

Lettura in corso:

British Airways ai dipendenti: lavorate gratis o falliremo

Dimensioni di testo Aa Aa

Lavorare gratis per salvare la compagnia. È quanto ha chiesto l’amministratore delegato della British Airways Willie Walsh ai dipendenti. Un mese senza stipendio a cominciare proprio dai vertici: Walsh infatti rinuncerà al suo di luglio di 61 mila sterline, pari a 72 mila euro.

“Non c‘è alcuna possibilità che quest’azienda sopravviva nei prossimi due anni – ha detto Walsh in un video diffuso su internet -. Non è una crisi temporanea, c‘è il rischio di non farcela”. L’invito non è piaciuto allo staff della British Airways che ha messo in cantiere una serie di scioperi. L’azienda punta a una riduzione del 10% del personale in particolare tra gli assistenti di volo. “Credo che la compagnia – spiega Simon Calder, un esperto del settore dei trasporti – si stia chedendo come fare a convincere i dipendenti non solo a lavorare gratis, ma anche a rinunciare a una parte dello stipendio, a rinegoziare tutte le condizioni dei contratti, che a volte sono molto favorevoli nell’industria aeronautica, per competere con low-cost come Easyjet o Ryanair”. La compagnia ha fatto registrare una perdita annua record di 400 milioni di sterline. I passeggeri sono in calo e le prenotazioni in business class sono precipitate. Ora i dipendenti hanno fino al 24 giugno per rispondere alla richiesta dell’azienda.