ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Si conclude il vertice dell'Organizzazione di Shangai


mondo

Si conclude il vertice dell'Organizzazione di Shangai

Si è svolto a Ekaterinburg, in Russia, il vertice dell’Organizzazione di Shangai. L’organismo si vuole come un contrappeso orientale all’influenza occidentale nello scacchiere asiatico e milita per la creazione di un vero multipolarismo nelle decisioni mondiali.

A sostegno di questa scelta strategica, il presidente chinese Hu Jin Tao ha accordato una linea di credito dell’equivalente di poco più di 7 miliardi di euro, per facilitare l’uscita dalla crisi finanziaria dei paesi membri dell’organizzazione che sono, oltre alla Cina e alla Russia, il Kazakstan, il Kirghizistan, il Tagikistan e l’Uzbekistan. Stati osservatori, invitati, sono India, Mongolia, Iran, Afghanistan e Pakistan. La cooperazione non è solo economica, ma anche militare con regolari esercitazioni congiunte fra i paesi membri che, presi tutti insieme, detengono il 20% delle riserve mondiali di petrolio, il 38% di quelle di gas naturale e il 50% di quelle di uranio. Di rilievo, per l’organizzazione di Shangai, anche la lotta contro il terrorismo e l’estremismo e contro il traffico di stupefacenti, da qui l’importanza della presenza del presidente afghano Hamid Karzai. Il suo paese è il più grande esportatore mondiale di oppio.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Ahmadinejad incassa il sì di Mosca alla sua rielezione