ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Arrivati a Sanaa i corpi dei tre turisti rapiti

Lettura in corso:

Arrivati a Sanaa i corpi dei tre turisti rapiti

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono stati trasportati nella capitale dello Yemen i tre cadaveri degli stranieri rapiti la settimana scorsa insieme ad altre sei persone nel nord del Paese.

Si tratta di due infermiere tedesche e di una professoressa sudcoreana uccise a colpi di arma da fuoco nella regione di Noshur, nei pressi di Saada. Non si sa nulla degli altri ostaggi, una coppia tedesca con i tre figli piccoli, e un ingegnere britannico. Inizialmente si era parlato dell’uccisione di sette persone e del ritrovamento di due bambini sani e salvi. Notizia poi rivelatasi senza fondamento. “Queste vittime sono qualcosa di molto triste, noi condanniamo fermamente queste uccisioni – ha detto il cancelliere tedesco Angela Merkel -. I nostri pensieri vanno alle famiglie delle vittime. L’unità di cris del ministero degli esteri sta cercando di capire cosa è successo agli altri ostaggi. Ma per il momento non ci sono informazioni concrete”. Le autorità yemenite hanno offerta una ricompensa di 25 mila dollari a chiunque fornisca informazioni che possano portare alla cattura dei rapitori. Secondo i servizi segreti tedeschi, citati da un quotidiano, dietro il rapimento ci potrebbe essere il marchio di Al Qaida che ha fatto dello Yemen una delle sua basi.