ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I giovani di Mussavi in strada, e nella rete

Lettura in corso:

I giovani di Mussavi in strada, e nella rete

Dimensioni di testo Aa Aa

In prima linea, contro Ahmadinejad, c‘è anche la giovane generazione di internet. Migliaia di sostenitori di Mirhossein Mussavi hanno invaso le strade di Teheran fino all’ultimo istante di campagna elettorale. Nel segno del verde, colore del principale rivale del Presidente uscente, al grido di “Addio Ahmandinejad”, “Ridacci la nostra bandiera, il messaggio è stato chiaro. Alcuni giovani dicono di volere votare per qualcuno che stia dalla loro parte. Qualcuno che possa ridare loro la libertà che cercano.

Oltre due terzi dei 70 milioni di iraniani hanno meno di 30 anni. La loro rivoluzione, però, non è iniziata dalle strade. Alcuni sostenitori di Mussavi che si occupano della campagna internet spiegano l’importanza della rete e quanto sia difficile, grazie a essa, nascondere la verità. Più di 150.000 iraniani, ad esempio, sono membri della comunità di Facebook. Lo scorso mese il governo ha bloccato l’accesso per alcuni giorni. Forse preoccupato per il colpo che la rete potrebbe infliggere al monopolio televisivo di Ahmadinejad.