ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il petrolio supera i 70 dollari il barile per la prima volta in 7 mesi

Lettura in corso:

Il petrolio supera i 70 dollari il barile per la prima volta in 7 mesi

Dimensioni di testo Aa Aa

Il petrolio torna a superare i settanta dollari il barile per la prima volta in sette mesi: la debolezza della valuta americana e la pubblicazione del dato sul crollo delle scorte negli Stati Uniti hanno spinto il greggio oltre i 71 dollari il barile sul mercato di New York.

Il brent del mare del Nord, il petrolio di riferimento europeo, è passato dai 40 dollari al barile di febbraio a oltre settanta. Negli Stati Uniti, il greggio è arrivato a scendere fino a 30 dollari il barile l’inverno scorso, dopo aver toccato i massimi di 147 dollari al barile nel luglio 2008, poco più di un anno fa. Il trend rialzista sembra destinato a continuare, dal momento che gli investitori si stanno spostando dal mercato obbligazionario a quello delle commodities e le raffinerie si preparano a un aumento della domanda. Nel suo rapporto annuale, il gruppo Bp riporta che le riserve mondiali di petrolio sono diminuite l’anno scorso per la prima volta dal 1998. Ai ritmi di produzione attuali, basterebbero per altri 42 anni.