ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ginevra, alla sbarra l'amante omicida

Lettura in corso:

Ginevra, alla sbarra l'amante omicida

Dimensioni di testo Aa Aa

Il processo per l’omicidio di un banchiere francese, avvenuto a Ginevra 4 anni fa, fa parlare tutta la Svizzera, e non solo. Presente alla prima udienza la famiglia della vittima, l’allora cinquantenne Edouard Stern, 38.a fortuna di Francia, amico di Sarkozy e di altri politici potenti, gestore di un fondo d’investimenti.

Ma a fare ancora più notizia sono le circostanze in cui l’omicidio è avvenuto. E’ stata la sua compagna, Cécile Brossard, 40 anni, a ucciderlo durante un gioco erotico. Lei si è dichiarata colpevole di delitto passionale, punibile con 10 anni di carcere, e non di omicidio premeditato, per il quale rischierebbe almeno il doppio. Lei voleva sposarsi e aveva chiesto un milione di dollari come prova d’amore. Lui aveva dapprima acconsentito, poi ci aveva ripensato facendo sequestrare la somma. E durante l’ultimo incontro nella garçonnière ginevrina, lei ha impugnato un revolver e l’ha ucciso.