ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

GB, nuova legge contro i rimborsi gonfiati

Lettura in corso:

GB, nuova legge contro i rimborsi gonfiati

Dimensioni di testo Aa Aa

Il primo ministro britannico Gordon Brown tenta di riprendere le redini della politica. Alla Camera dei Comuni ha esposto tutta una serie di misure volte, secondo il governo a ristabilire la fiducia dei cittadini nelle istituzioni. Una fiducia franata in seguito allo scandalo dei rimborsi spese dei parlamentari, la cui prima conseguenza è stata lo storico crollo elettorale laburista alle europee.

“Proponiamo – ha detto – che la Camera dei Comuni e quella dei Lords passino dal vecchio sistema di autoregolamentazione a un sistema di controllo indipendente. Ciò implicherà la creazione immediata di una nuova autorità parlamentare che avrà il potere di gestire il sistema dei rimborsi. Non è più possibile che il parlamento operi con modelli risalenti al secolo scorso, quando i deputati facevano tutto da soli: le regole e i controlli”. Ma all’opposizione conservatrice questo non basta. il leader dei tories David Cameron punta al grosso obiettivo: le elezioni politiche. “Brown ha parlato molto di innovazione e di un cambio costituzionale – ha detto -. Ma, naturalmente, non è questo il cambiamento di cui abbiamo bisogno. E non è la risposta alla politica discreditata, alla disillusione del Paese e al nostro governo drammaticamente debole. La vera risposta sono le elezioni generali”. Il premier sembra essere riuscito a sbaragliare la fronda interna del suo partito e ora cerca di riconquistare almeno l’elettorato di sinistra. Le elezioni politiche dovranno comunque tenersi entro il prossimo maggio.