ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Fiat-Chrysler: semafore verde della Corte Suprema all'accordo

Lettura in corso:

Fiat-Chrysler: semafore verde della Corte Suprema all'accordo

Dimensioni di testo Aa Aa

Respinto il ricorso, via libera all’accordo Fiat Chrysler dopo ventiquattro ore di suspense.

La Corte suprema ha dato nelle scorse ore luce verde all’operazione orchestrata dall’amministrazione Obama, respingendo il ricorso presentato nel fine settimana da alcuni fondi pensione dell’Indiana. L’alto magistrato Ruth Bader Ginsburg aveva sospeso la vendita per meglio esaminare il caso. Tra le conseguenze della ristrutturazione del marchio americano la chiusura di 789 concessionarie. “Prego ogni giorno, dice affranta un’impiegata di un rivenditore di auto Chrysler, ogni minuto di ogni giorno perché qualcuno faccia qualcosa e fermi questa macchina infernale. Dov‘è finita la speranza, e tutto quello per cui abbiamo votato?” Adesso la definizione del passaggio di Chrysler soto il controllo della Fiat è solo questione di ore, con il trasferimento di due miliardi di dollari di fondi del governo americano ai creditori di Chrysler. E stamane a Piazza Affari il titolo Fiat ha aperto in forte rialzo, con un +4%.