ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Medvedev in Daghestan, paese sempre più in preda alla violenza

Lettura in corso:

Medvedev in Daghestan, paese sempre più in preda alla violenza

Dimensioni di testo Aa Aa

Il presidente russo Medvedev in visita ufficiale in Daghestan: segno della preoccupazione del Cremlino per l’intensificarsi delle violenze nella repubblica caucasica.

Medvedev ha assisitito ad una dimostrazione dell’esercito, sempre più bersaglio degli attacchi armati dei ribelli e della guerriglia islamica. Il Daghestan confina con la Cecenia, dove in aprile Mosca ha proclamato la fine del regime speciale antiterrorismo. Ma l’annuncio non ha cambiato la situazione nell’intera regione, messa in ginocchio da povertà e violenze. L’ultimo episodio in Daghestan, appena quattro giorni fa : l’assassinio del ministro dell’Interno Adilgherei Magomedtaghirov, freddato a colpi d’arma da fuoco mentre usciva da un ristorante della capitale. Nell’agguato è rimasto ucciso anche un suo stretto collaboratore.