ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Strage Omagh, quattro condanne nella causa civile

Lettura in corso:

Strage Omagh, quattro condanne nella causa civile

Dimensioni di testo Aa Aa

I parenti delle vittime della strage di Omagh, in Irlanda del Nord, intravedono uno spiraglio di giustizia, a undici anni dall’attentato che costò la vita a 29 persone.

Laddove il processo penale aveva fallito, quello civile restituisce quattro colpevoli: “Il messaggio che inviamo ai terroristi è questo: da oggi dovrete non soltanto preoccuparvi delle autorità, ma dovrete temere anche le famiglie, le famiglie delle vittime non vi lasceranno scampo”. Tra i quattro condannati, il primo in alto da sinistra è Michael McKewitt, presunto leader della Real Ira, l’associazione che rivendicò l’attentato. Dal 2003 è in carcere per terrorismo. La sentenza dell’Alta corte di Belfast apre la strada a un indennizzo per i famigliari delle vittime, che avevano chiesto 16 milioni di euro. Ma soprattutto costituisce un importante precedente: è la prima volta, infatti, che i membri di un’organizzazione paramilitare sono soggetti di una causa civile..