ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tra "pirati" ed euroscettici, l'avanzata dei nuovi schieramenti

Lettura in corso:

Tra "pirati" ed euroscettici, l'avanzata dei nuovi schieramenti

Dimensioni di testo Aa Aa

Tra le novità di queste elezioni, il Partito Pirata svedese (PP), che difende le libertà del Web: ottiene 1 seggio, col 7,1% dei consensi.
Tra gli euroscettici che avanzano, l’austriaca Lista Martin raggiunge il 17,9%, divenendo il terzo partito del paese; mentre in Finlandia il partito dei “Veri Finlandesi”, anti-immigrazione, ottiene il 10% dei voti, rispetto allo 0,5% delle precedenti europee: il che gli permette di fare il suo ingresso in Parlamento con 1 dei 13 seggi finlandesi.
Si fanno notare anche i risultati di alcuni partiti “minori”: come il 17% della destra xenofoba olandese PVV, che in Olanda diventa il secondo partito, e il sorprendente 16% degli ecologisti francesi di Europe Ecologie.
E nell’ondata delle destre estreme, fa discutere la performance dello schieramento britannico BNP, che guadagna 2 seggi a Strasburgo.