ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Obama a Buchenwald: "questo posto è una risposta a chi nega l'Olocausto"

Lettura in corso:

Obama a Buchenwald: "questo posto è una risposta a chi nega l'Olocausto"

Dimensioni di testo Aa Aa

“Non dimenticherò mai quello che ho visto”. Barack Obama ha reso omaggio alle vittime dell’Olocausto a Buchenwald in Germania.

Accompagnato dal cancelliere tedesco Angela Merkel e dal premio Nobel per la pace e sopravvissuto del campo Elie Wiesel, il presidente statunitense, il primo a recarsi a Buchenwald, si è raccolto davanti al memoriale delle 56mila vittime dell’ex lager nazista. Barack Obama ha ricordato anche lo shock di un suo prozio che come soldato dell’esercito statunitense partecipò alla liberazione dei prigionieri. “Questo luogo ci esorta ad essere vigili riguardo alla diffusione del male nel nostro tempo”, ha affermato il capo della Casa Bianca, “a respingere il falso assunto che la sofferenza degli altri non è un nostro problema e a opporsi a coloro che soggiogano gli altri per servire i propri interessi”. Il campo di Buchenwald, costruito sulla collina di Ettersberg vicino Weimar, funzionò dal 1937 all’11 aprile del 1945 quando i soldati statunitensi liberarono 21mila sopravvissuti alle torture e alla morte.