ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Lascia anche il ministro del Lavoro, Brown sempre più in bilico

Lettura in corso:

Lascia anche il ministro del Lavoro, Brown sempre più in bilico

Dimensioni di testo Aa Aa

Quinto ministro britannico a gettare la spugna. E lo fa chiedendo a Gordon Brown di seguire l’esempio. Per il Premier britannico l’annunciata batosta alle europee ed amministrative per cui si è votato ieri in contemporanea potrebbe ora essere la pietra tombale sulla leadership laburista.

James Purnell, titolare del ministero del Lavoro e delle Pensioni, rassegna le dimissioni come altri 4 suoi colleghi, caduti negli ultimi giorni sotto i colpi dello scandalo dei rimborsi gonfiati. Ma la decisione di Purnell, resa nota proprio mentre chiudevano le urne, è la prima accompagnata dalla richiesta a Brown di lasciare l’incarico da Primo ministro. Piatto ricco per i conservatori di David Cameron, già destinati, secondo i sondaggi, a raccogliere il 26% dei suffragi. Seguiti dai nazionalisti antieuropeisti dello Ukip. I liberal-democratici di Nick Clegg seguono a ruota il partito di governo. Se finora Brown ha respinto con forza la richiesta di dimissioni che veniva dall’opposizione, ci si chiede quanto potrà resistere a quella che non è più una semplice fronda interna. I deputati laburisti raccolgono firme per chiedere le dimissioni: ne servono 70. E forse l’imminente rimpasto di governo non basterà.