ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gordon Brown: si assume la responsabilità, ma non si dimette

Lettura in corso:

Gordon Brown: si assume la responsabilità, ma non si dimette

Dimensioni di testo Aa Aa

Gordon Brown tenta il tutto per tutto e annuncia il rimpasto di governo. Il premier britannico, sotto pressione da tempo per la crisi economica e per lo scandalo dei rimborsi spese, non ha nascosto le difficoltà: “quella di ieri – ha detto riferendosi alle amministrative, ma con ogni probabilità anche alle europee i cui risultati saranno ufficializzati domenica – è stata una pesante sconfitta”.

“Mi assumo le mie responsabilità – ha tra l’altro detto il premier britannico -, ma non mi sottraggo al dovere verso il Paese. Sui rimborsi spese il Parlamento avrebbe dovuto intervenire prima, e tutti noi, e mi scuso per non averlo fatto. Dobbiamo ripulire il sistema politico, in fretta, e ritengo di essere la persona che può farlo” Brown, oltre ad annunciare controlli su tutti i rimborsi spese della legislatura e nuove regole, ha confermato il rimpasto. Non ha fatto tutti i nomi, a parte la conferma di Alistair Darling alle finanze, David Miliband agli esteri e Peter mandelson al Commercio. Alan Johnson è il nuovo ministro dell’interno, Bob Ainsworth quello della difesa.