ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Paesi Bassi: successo del partito di Wilders

Lettura in corso:

Paesi Bassi: successo del partito di Wilders

Dimensioni di testo Aa Aa

A seggi elettorali chiusi nei Paesi Bassi è arrivata una prima conferma. La formazione di estrema destra il “Partito per la libertà” di Geert Wilders non solo ha rispettato i pronostici ma è andata anche oltre attestandosi oltre al 15%.

Il dato, se confermato, si tratta per il momento solo di exit poll, consentirebbe a Wilders di portare a Strasburgo 4 eurodeputati.

Geert Wilders, 45 anni ha già fatto sapere che rinuncerà al seggio di deputato europeo in caso di elezione. Occupava l’ultima posizione della sua lista, ma il sistema preferenziale potrebbe regalargli anche quest’emozione. Perdono consensi e seggi i partiti tradizionali. I laburisti del PVdA del ministro delle Finanze Wouter Bos ricevono una sonora bastonata con 10 punti percentuali in meno. Passano, sempre stando agli exit poll, dal 23% del 2004 a circa il 13%. Mandano a Strasburgo 4 deputati, contro i 7 attuali.

I cristiano democratici del premier Jan Peter Balkenende, stando sempre alle prime stime, hanno ottenuto il 20,3 % dei voti, perdendo 4 punti percentuali. Cinque i seggi a Strasburgo .

Circa 13 milioni di olandesi sono stati chiamati a eleggere 25 persone che rappresenteranno il paese all’europarlamento. Il tasso di affluenza si è attestato intorno al 40%, non discostandosi da quello del 2004.

Paesi BAssi e e la Gran Bretagna sono stati i primi due stati membri a andare a votare.