ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I Paesi Bassi scelgono gli eurodeputati, in crescita l'estrema destra

Lettura in corso:

I Paesi Bassi scelgono gli eurodeputati, in crescita l'estrema destra

Dimensioni di testo Aa Aa

Paesi Bassi alle urne nella prima giornata elettorale europea. Tredici milioni di aventi diritto, tra i primi nell’Unione a scegliere i loro eurodeputati. Previsti una scarsa affluenza, non oltre il 40 per cento, come 5 anni fa, il rafforzamento dell’estrema destra e l’emergere di un forte euroscetticismo.

I sondaggi prevedono il 14 per cento delle preferenze per i cristiano-democratici del premier Jan Peter Balkenende. Attualmente ha sette seggi. Così come il suo alleato di governo il partito laburista di Wouter Bos che dovrebbero raccogliere il 12 per cento. Entrambi dovrebbero veder ridotti i propri consensi e ottenere cinque deputati a testa. A rafforzarsi è infatti il partito per le Libertà di Geert Wilders: formazione di estrema destra e antimusulmana – ha come slogan “Più Olanda, meno Europa” – potrebbe ottenere il 12 per cento dei suffragi. Wilders è l’autore del film ‘Fitna’ che equipara il Corano al ‘Mein Kampf’ di Hitler. I primi risultati comunicati dai comuni saranno diffusi già stasera dalla principale agenzia di stampa olandese, nonostante le norme elettorali europee stabiliscano che i risultati debbano essere noti domenica notte dopo la chiusura delle urne in tutta Europa.