ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Hamas: "Positivo il discorso di Obama"

Lettura in corso:

Hamas: "Positivo il discorso di Obama"

Dimensioni di testo Aa Aa

Reazioni positive di Hamas al discorso del presidente Obama. I radicali islamici al potere a Gaza hanno sottolineato i contenuti di rottura con la politica di Bush, e si sono dichiarati pronti al dialogo.
 
Una posizione che però non coincide con il parere di molti palestinesi costretti a vivere senza servizi e sotto le tende, dopo le ripetute operazioni dell’esercito israeliano.
 
“Obama chiede ai palestinesi di riconoscere lo stato israeliano. Ma come posso farlo io, che ho visto la mia casa distrutta da Israele?”.
 
Le speranze di una svolta nella linea di Washington sul conflitto in Medio oriente sono più avvertite in Cisgiordania, dove l’Anp ha salutato la “linea del dialogo” contrapposta a quella del confronto della vecchia amministrazione.
 
“Io spero che ciò sia una buona notizia per tutti i musulmani. Che Dio faccia di Obama un presidente migliore del suo predecessore”.
 
Anche dal versante israeliano resta ampio lo scarto tra le dichiarazioni ufficiali e l’opinione dei cittadini. Mentre il governo giudica con favore il tono scelto da Obama, i coloni respingono l’invito a fermare i nuovi insediamenti.
 
“Credo che Obama abbia superato se stesso, e che non possa ottenere quello che dice. Se sostiene che i governi debbono ascoltare i propri cittadini, allora questo è quello che deve fare il governo israeliano. E le recenti elezioni politiche hanno mostrato chiaramente come gli israeliani la pensino e quale sia la volontà della gente”.
 
Il presidente statuntense aveva detto di attendersi da Israele il rispetto degli impegni assunti con la Road Map, a cominciare dallo stop alle nuove colonie nei territori palestinesi.