ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Opel: la scelta 'Magna' spacca il governo Merkel

Lettura in corso:

Opel: la scelta 'Magna' spacca il governo Merkel

Dimensioni di testo Aa Aa

Aver scelto di salvare Opel vendendo il costruttore tedesco agli austro-canadesi di Magna, potrebbe non rivelarsi la scelta più vantaggiosa per il governo di Angela Merkel.

La linea seguita dalla Grosse Koalition che ha chiuso la porta alla proposta di Fiat sta aumentando le divisioni all’interno della maggioranza. Il ministro conservatore dell’Economia, Karl-Theodor zu Guttenberg, contrario allo stanziamento di fondi pubblici che si accompagna alla vendita, ha offerto le proprie dimissioni. Per Angela Merkel, a 4 mesi dalle elezioni, il salvataggio del maggior numero di posti di lavoro possibile era una scelta obbligata. La nuova Opel di Magna, che gode dell’appoggio cruciale della banca russa Sberbank, beneficerà di un credito da parte di Berlino di 4,5 miliardi. Secondo la stampa tedesca, la scelta del governo Merkel sta facendo da apripista: oltre 1000 imprese reclamano ora aiuti di Stato.