ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pirati e immigrazione al centro del G8 di Roma

Lettura in corso:

Pirati e immigrazione al centro del G8 di Roma

Dimensioni di testo Aa Aa

Lotta ai pirati, terrorismo e immigrazione al centro del G8 dei ministri della giustizia e dell’interno a Roma.

Per combattere la pirateria al largo delle coste somale, i ministri si sono impegnati a creare uno strumento giuridico a livello internazionale. Si tratta di colmare un vuoto legislativo, simile, secondo il Ministro Maroni, a quello in cui si troverebbero i detenuti di Guantanamo una volta trasferiti in Europa: “Sono contrario al fatto che l’Italia o altri paesi ospitino i prigionieri di Guantanamo. Serve un quadro giuridico per tenerli nelle nostre prigioni”. Maroni ha poi difeso la scelta italiana, duramente criticata a livello internazionale di respingere in Libia barche cariche di migranti: “Questa pratica è parte del nostro piano per combattere l’immigrazione illegale e continueremo a farlo nel rispetto degli standard internazionali”. Proprio slogan come “Siamo tutti clandestini” sono stati tra i più scanditi nella manifestazione di Roma contro il vertice, definito “il G8 della crisi e del razzismo”. Una manifestazione pacifica, senza scontri.