ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Brown promette un giro di vite per i deputati

Lettura in corso:

Brown promette un giro di vite per i deputati

Dimensioni di testo Aa Aa

Davanti a sé ha probabilmente una batosta, ma Gordon Brown, a dimettersi non ci pensa proprio. A pochi giorni dallle europee, il premier britannico promette, piuttosto, un codice di condotta dei deputati per evitare futuri scandali, come quello che sta mandando alla deriva la sua leadership.

Nell’aria ci sarebbe anche un rimpasto di governo. Tra i primi a saltare potrebbe esserci Alistair Darling, il Cancelliere dello Scacchiere, anch’egli coinvolto nella bufera dei rimborsi “facili”. Brown sarebbe già pronto a sostituirlo con un suo fedelissimo, l’attuale ministro dell’Istruzione Ed Balls, una scelta che molti giudicano però rischiosa. Mentre Brown cerca di raccogliere i cocci e rientrare in partita, il leader dell’opposizione David Cameron lancia la sua proposta: la possibilità per gli elettori di mandare a casa i deputati. Intanto la campagna elettorale procede. Nell’Essex alcuni elettori commentano le vicissitudini del governo, e promettono di votare per il Partito dell’Indipendenza del Regno Unito, UKIP. Altri manifestano particolare determinazione ad andare a votare, e sperano in dimissioni di massa. Nel Regno Unito si vota giovedì, insieme alle amministrative. La popolarità dei Laburisti è ai minimi storici. Secondo alcuni sondaggi, alle europee potrebbero arrivare non solo dietro i Conservatori, ma anche dietro gli anti-europeisti del UKIP.