ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Fiat sconfitta, Opel va a Magna

Lettura in corso:

Fiat sconfitta, Opel va a Magna

Dimensioni di testo Aa Aa

Nella notte la cancelleria di Berlino ha finalmente deciso: il gruppo Magna sarà il nuovo proprietario della Opel.

Fiat rimane tagliata fuori, dopo dodici ore di incontri e discussioni, terminate con un annuncio del ministro delle Finanze tedesco Peer Steinbrueck alle due del mattino: “Posso dirvi che è stata trovata una soluzione per tenere aperta Opel. L’acquirente deve ora occuparsi del finaziamento e della sua gestione. Ma tutti sono d’accordo nel dire che la compagnia costruisce auto eccellenti, e dunque dispone di buone prostettive di mercato nel mondo”. Il gruppo austro-canadese promette che farà il possibile per non tagliare posti di lavoro: “ Voglio sottolineare ancora una volta – dice Siegfried Wolf co-amministratore delegato di Magna – che conserveremo tutte le fabbriche tedesche. Nelle prossime settimane discuteremo con tutti i Länder dove si trovano degli stabilimenti Opel. Siamo convinti che potremo trovare soluzioni per conservare i posti di lavoro.” L’accordo prevede un’amministrazione fiduciaria per Opel, che godrà di un prestito ponte di un miliardo e mezzo di euro, forniti dal governo federale e dalle 4 regioni dove si trovano gli stabilimenti. L’amministratore delegato di Fiat Marchionne ha dichiarato che “la vita continua” e che si concentrerà su Saab.