ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Alta tensione sul Mar Giallo

Lettura in corso:

Alta tensione sul Mar Giallo

Dimensioni di testo Aa Aa

Il lancio di un altro missile nordcoreano, il sesto da lunedi’, è stato annunciato da Pyongang. Sarebbe un vettore a corto raggio partito dalla base di Musudan-ri, sulla costa orientale, e finito nel mare del Giappone.

Cosi’ la Corea del Nord ha risposto all’unanime condanna della Comunità internazionale. Le nuove sanzioni minacciate dall’Onu rappresentano per Pyongyang provocazioni che impongono una legittima difesa. I nordcoreani hanno dichiarato interrotta la tregua che concluse il conflitto con Seoul nel 1953, in seguito alla partecipazione della Corea del Sud all’iniziativa internazionale contro la proliferazione nucleare, guidata dagli Stati Uniti. L’iniziativa prevede il blocco in alto mare delle navi sospettate di trasportare materiale nucleare o armi di distruzione di massa. La tensione torna a salire nel Mar Giallo, già al centro della contesa tra le Coree nel 99 e nel 2000. Si guarda con sospetto alla diminuzione del numero di pescherecci cinesi in mare, dimezzatisi nelle ultime ore. Gli Stati Uniti dalla vicina base di Okinawa in Giappone fanno sapere che non aumenteranno il numero dei militari impiegati nell’area.