ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Quale potere per la Corte di Giustizia europea

Lettura in corso:

Quale potere per la Corte di Giustizia europea

Dimensioni di testo Aa Aa

domanda

Mi chiamo Luca, sono olandese. La mia domanda è sul potere della Corte europea di giustizia. Come ultimo interprete dei trattati europei, la corte si trova spesso a decidere su quali competenze siano nazionali e quali comunitarie. Oggi circa il 75% delle leggi varate a livello nazionale vengono da Bruxelles, la mia domanda è: La Corte di giustizia europea ha troppo potere? Il parlamento europeo farà qualcosa a questo riguardo? risposta Mi chiamo Marianne Dony, sono vicepresidente dell’Istituto europeo dell’Università libera di Bruxelles. Possiamo dire che la corte di giustizia esercita un potere politico eccessivo e che bisognerebbe avere eventualmente dei controllori. MA penso sia un po’ eccessivo. E’ vero che ci sono sentenze in cui la corte ha appoggiato le competenze comunitarie, ma possiamo trovare altre sentenze in cui la corte si è schierata a favore degli stati membri. Più che di un ruolo politico, parlerei del fatto che la corte vuole essere una vera corte costituzionale, veglia al fine che gli stati e la comunità rispettino la carta costituzionale i trattati, decidendo delle volte a favore delle competenze degli stati membri, delle volte a favore delle competenze comunitarie. Per quanto rigurada la domanda se il parlamento europeo può avere un ruolo da giocare, lo vedo difficile, sia in seno alla comunità europea come in seno agli stati membri c‘è un principio fondamentale di indipendenza dei poteri e la corte di giustizia non deve rendere conto alle istituzioni politiche sia che si tratti del parlamento sia che si tratti del consiglio.