ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Russia ammette un crollo economico

Lettura in corso:

La Russia ammette un crollo economico

Dimensioni di testo Aa Aa

Il calo del Pil in Russia sarà quest’anno più vistoso di quanto previsto, e il deficit di bilancio è previsto non inferiore al 7% del Pil. Lo ha detto il presidente, Dmitri Medvedev. In una riunione al Cremlino, ha dichiarato che per la prima volta negli ultimi 10 anni le uscite supereranno le entrate. Non ha nascosto che l’economia russa si trova in una situazione molto difficile, con un calo nel primo quadrimestre stimato al 23 per cento rispetto all’anno precedente.

“La crisi economica mondiale è lontana dalla conclusione, ha detto. Purtroppo per il 2009 ci si aspetta un calo del Pil più marcato rispetto alle previsioni”. Lo strumento che il governo russo si è dato per uscire dalla crisi è la nuova legge di bilancio, che estenderà i poteri delle autorità locali e regionali e prevede la possibilità di emettere prestiti elevati, specialmente sul mercato interno.