ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Corea del Nord: Obama condanna il test nucleare

Lettura in corso:

Corea del Nord: Obama condanna il test nucleare

Dimensioni di testo Aa Aa

Il mondo condanna, i sudcoreani protestano in piazza. Il test nucleare nordcoreano effettuato la scorsa notte agita e indigna a tutte le latitudini. Corea del Sud e Giappone, i paesi piú direttamente minacciati dai pruriti atomici di Pyongyang, hanno chiesto e ottenuto interventi immediati. Questa sera si riunisce il consiglio di sicurezza dell’Onu per decidere eventuali sanzioni.

Il presidente americano Barack Obama non esita a condannare l’episodio. “La Corea del Nord non sta solo aggravando il suo isolamento, si sta attirando addosso una pressione internazionale ancora maggiore, come è successo la scorsa notte, quando Russia e Cina, al pari dei tradizionali alleati di Corea del Sud e Giappone, sono giunti tutti alla stessa conclusione: la Corea del Nord non sarà piú sicura e rispettata se userà le minacce e le armi illegali”. In Europa la Svezia è stato uno dei primi paesi a criticare l’operazione. “É preoccupante, il regime di Pyongyang persiste nel suo atteggiamento provocatorio, che isola il paese, che ne aggrava la situazione nel lungo periodo. Naturalmente non fa nemmeno bene al clima internazionale e a quello della penisola coreana in particolare. É lo sviluppo peggiore e piú allarmante che potesse esserci”. Il test nucleare sotterraneo è stato effettuato alle 2.54 della scorsa notte a 80 chilometri da Kilciu nella provincia nord-orientale dell’Hamgyeong. Ha avuto una potenza tra i 10 e i 20 kiloton, superiore a quella del primo test deciso da Kim Jong-il nell’ottobre 2006. Il Segretario generale dell’Onu Ban Ki Moon ha definito allarmante l’episodio.