ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il Bundespraesident secondo la Costituzione

Lettura in corso:

Il Bundespraesident secondo la Costituzione

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Bundesprasident, o Presidente federale tedesco, è una figura al di sopra delle parti, con un ruolo onorifico, soprattutto di rappresentanza. Cosi’ prevede la Costituzione del quarantanove.
 
La sua autorità morale va oltre le prerogative fissate dalla Carta fondamentale. Lo si puo’ cogliere dalle parole dell’ex presidente Roman Herzog, che qui si rivolge alla popolazione di Lipsia, città dell’ex Repubblica Democratica Tedesca.

“Non solo, dice, avete subito lo choc del cambiamento radicale di tutti gli aspetti della vita e di tutte le abitudini, ma avete imparato a gestire la nuova situazione e a trasformarla positivamente. In questo siete avvantaggiati rispetto ai vostri connazionali dell’ovest, e questo potrebbe essere un grande vantaggio, se non un modello per tutto il Paese.”
 
 Alla cerimonia della Riunificazione tedesca il ruolo era assolto da Richard von Weizsaecker, sesto presidente dalla fondazione della Repubblica Federale Tedesca nel quarantanove.
 
Il presidente tedesco è eletto dall’Assemblea Federale: 1224 elettori: metà costituita dai deputati del parlamento, il Bundestag, l’altra metà rappresentata dai delegati inviati dai sedici Lander, le regioni.
 
Il mandato del presidente, che puo’ essere rieletto una sola volta, dura cinque anni. Per eleggerlo l’Assemblea vota al massimo tre volte.
 
Nel corso dei primi due turni è richiesta la maggioranza assoluta di 613 voti. Se necessario si vota una terza volta: in questo caso viene eletto il candidato che riceve piu’ preferenze.
 
Tra le prerogative del presidente c‘è la concessione della grazia ai detenuti, la controfirma delle leggi approvate dal parlamento, e la dissoluzione del Bundestag quando non riesce a mettersi d’accordo sulla scelta del Cancelliere, e qualora la mozione di fiducia presentata dal Cancelliere venga respinta. Nel qual caso si convocano elezioni anticipate. E’ successo l’ultima volta nel duemilacinque con Gerhard Schroeder.
 
“Chiedo che il Presidente federale sciolga la quindicesima legislatura federale e convochi elezioni anticipate.”
 
Il presidente rappresenta il Paese sulla scena internazionale, firma anche i trattati con le altre nazioni, nomina e riceve le rappresentanze diplomatiche.