ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Influenza A: niente più mascherine a Città del Messico

Lettura in corso:

Influenza A: niente più mascherine a Città del Messico

Dimensioni di testo Aa Aa

Il ritorno alla normalità per Città del Messico. Le autorità sanitarie hanno portato il livello di allerta per l’influenza A al gradino più basso della scala, quello verde. Dopo un mese di vita in quarantena dunque si torna a circolare liberamente. E senza l’obbligo di portare le mascherine nella capitale messicana dove i morti sono stati 33.

“Ci siamo mossi in maniera responsabile durante l’emergenza e continiamo a farlo” ha detto il sindaco Marcelo Ebrard. “L’allerta verde significa che la gente può muoversi in città senza rischio a differenza di quanto accadeva poche settimane fa”. Il Messico è stato il Paese in cui si è registrato il primo e più importante focolaio di quella che è stata inizialmente indicata come influenza suina. Ora le rassicurazioni delle autorità non convincono tutti: “Credo che ci siano molte opinioni diverse” dice una residente. “C‘è chi ha ancora paura, chi continua a prendere precauzioni. E c‘è invece chi sostiene che l’influenza non c‘è nemmeno mai stata. Quindi ad essere sincera non so proprio se la gente abbia o no ancora paura”. Paura o meno il contagio continua una lenta ma costante espansione al ritmo di un migliaio di nuovi casi al giorno in tutto il mondo. Il Messico, che resta il Paese più colpito, spera intanto che la fine dell’emergenza aiuti la ripresa del turismo, fortemente penalizzato dalla crisi.