ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto: condannati a morte mandante ed assassino della pop star libanese uccisa

Lettura in corso:

Egitto: condannati a morte mandante ed assassino della pop star libanese uccisa

Dimensioni di testo Aa Aa

Condannato alla pena capitale Hicham Talaat Moustafa, magnate egiziano del settore immobiliare e molto vicino al potere al Cairo. Era accusato di aver pagato un killer per fare uccidere la sua ex compagna, una famosa cantante pop libanese, star nel mondo arabo.

Con lui è stato condannato l’uomo, un poliziotto in pensione, che per due milioni di dollari avrebbe pugnalato a morte la donna. Per mandante ed esecutore la pena decisa è l’impiccagione. Il caso ha suscitato enorme scalpore in Egitto e in Libano per il mix di sangue, sesso, potere, e show business, tanto che le autorità avevano imposto un blackout mediatico, che i giornalisti hanno ignorato. L’avvocato del multimiliardario ha annunciato che il suo cliente ricorrerà in appello e che la sentenza verrà annullata. L’artista uccisa aveva lasciato l’uomo e si era trasferita a Dubai: il delitto la scorsa estate, a casa della vittima, dove il killer si era fatto passare per l’amministratore del condominio. Suzanne Tamin era diventata famosa vincendo un reality show nel 1996.