ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tour di Biden nei Balcani, gli Usa più vicini a Belgrado

Lettura in corso:

Tour di Biden nei Balcani, gli Usa più vicini a Belgrado

Dimensioni di testo Aa Aa

La mano tesa degli Stati Uniti alla Serbia. Il Vice presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha cominciato da Sarajevo, in Bosnia, un tour dei Balcani. Biden a colloquio con i rappresentanti della presidenza bosniaca tripartita ha espresso preoccupazione per i rigurgiti nazionalisti che mettono a rischio la convivenza fra musulmani, serbi e croati. Davanti ai deputati bosniaci ha poi mandato un messaggio alla Serbia, dove sarà oggi in visita.

“Non ci aspettiamo dalla Serbia che a breve riconosca il Kosovo, ma ci aspettiamo da Belgrado che sul Kosovo cooperi con l’Unione Europea e con gli altri soggetti internazionali e che punti a soluzioni pragmatiche che facilitino la vita dei cittadini, serbi e albanesi, per evitare che diventino vittime dei problemi politici”. Nel 1995 gli accordi di pace di Dayton hanno cercato un equilibrio tra musulmani, serbi e croati dividendo la Bosnia in Republika Srpska e Federazione croato-musulmana. La visita di Biden sancisce il rinnovato impegno di Washington nei Balcani. Ma le proteste di centinaia di serbi nella regione testimoniano che gli Usa sono ancora visti come responsabili dei bombardamenti del 1999 e percepiti come nemici dei serbi e principali difensori dell’indipendenza del Kosovo.