ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ida, l'anello mancante tra uomo e scimmia?

Lettura in corso:

Ida, l'anello mancante tra uomo e scimmia?

Dimensioni di testo Aa Aa

Potrebbe essere Ida, femmina vissuta quarantasettemilioni di anni fa, l’antenato comune tra l’ uomo e la scimmia. Il fossile del primate meglio conservato della storia è stato presentato a New York come il possibile anello mancante per ricostruire l’evoluzione della specie e l’origine dell’essere umano.

Jens Franzen, Reasearch Institut Francoforte: “Non abbiamo a che fare con la nostra bis, bis, bis nonna, ma forze con la nostra bis, bis zia” Lo scheletro scoperto nel 1983 vicino a Francoforte, è integro al 95%, sulle ossa sono state rinvenute anche alcune parti molli e residui nello stomaco. Ida era vegetariana. Dottor Holly Smith, ricercatrice del Museo di Antropologia, dell’Università del Michigan negli Stati Uniti: “Questro scheletro è in grando di dirci molto di cio’ che ci interessa sui progenitori dei primati”. Di circa nove mesi, alta un metro per novecento grammi di peso, Ida presenta una delle caratteristiche che spingono gli scienziati a definirla un primate: la presenza del pollice opponibile.