ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sri lanka, il capo dello stato rivendica la vittoria contro le Tigri Tamil

Lettura in corso:

Sri lanka, il capo dello stato rivendica la vittoria contro le Tigri Tamil

Dimensioni di testo Aa Aa

Lo Sri Lanka è libero dal terrorismo, dopo oltre venticinque anni di guerra civile. In un discorso davanti al parlamento, il presidente Mahinda Rajapakse ha proclamato la disfatta dell’Esercito di liberazione delle Tigri Tàmil, rivendicando la ritrovata unificazione del territorio singalese.

Il capo dello stato si è quindi rivolto alla comunità internazionale chiedendo aiuti per i rifugiati e investimenti per la regione settentrionale del paese, dove vive la minoranza Tàmil, afflitta da decenni di guerra. Nell’assalto finale, le forze armate dicono di aver ucciso più di 250 guerriglieri. La vera incognita restano però le vittime civili. Negli ultimi mesi di conflitto, i Tàmil si sono trovati stretti tra due fuochi: sottoposti ai bombardamenti dell’esercito e utilizzati come scudi umani dai guerriglieri. L’Unione europea ha chiesto un’inchiesta indipendente per accertare presunte violazioni dei diritti umani.