ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Michael Martin annuncia le dimissioni

Lettura in corso:

Michael Martin annuncia le dimissioni

Dimensioni di testo Aa Aa

Alla fine è saltata la testa della Camera dei Comuni britannica, sulla scia dello scandalo dei rimborsi spesa ai deputati. Dopo l’economia, è ora la politica ad essere nella bufera nel Regno Unito. Michael Martin ha annunciato le dimissioni, facendo temere l’inasprirsi di una crisi anche istituzionale: “Dal mio arrivo in questa Camera 30 anni fa ho sempre creduto che la Camera dia il meglio quando c‘è unità. Per mantenere quell’unità, ho deciso che lascerò l’incarico di Presidente domenica 22 giugno. Ciò permetterà alla Camera di procedere con l’elezione di un nuovo Presidente lunedì 22 giugno. E’ tutto quello che ho da dire sulla questione”.

Michael Martin è stato bersaglio di un coro unanime di accuse – per alcuni capro espiatorio – per come ha gestito uno scandalo che attraversa lo spettro politico del Regno Unito. Si tratta della prima volta in oltre trecento anni che la terza carica più importante del Paese si vede costretta a dimettersi sotto una simile pressione pubblica. Un altro duro colpo al premier laburista Gordon Brown, già in difficoltà a causa della crisi econmica, a picco nei sondaggi. In vista per Michael Martin, scozzese come Brown, ci sono anche le dimissioni da deputato di Glasgow.